martedì 28 febbraio 2012

Casoncelli

Non ho specificato volutamente Casoncelli della Valcamonica perchè se voi cercate in rete casoncelli della valcamonica/bresciani/bergamaschi, trovate probabilmente 3 differenti ricette ma in realtà le ricette sono MOLTE di più perchè ogni sciùra ha la sua :-)
La differenza sostanziale tra i casoncelli camuni e quelli bresciani è la pasta, tra i casoncelli camuni e bergamaschi è il ripieno e il condimento, tra bresciani e bergamaschi pasta, ripieno e condimento.

Noi abbiamo fatto la nostra versione, quella che fanno le sciùre per la festa del paese, quella che fa mia mamma, quella che più ci piace :-)




Le dosi andranno un po' ad occhio, sopratutto quelle del ripieno, quindi regolatevi voi in base ai vostri gusti...

Noi ne abbiamo fatti 250 c/a perchè visto il lavoro e la cucina totalmente infarinata conviene farne un bel po' e metterli via :-) ... quindi quelle sotto sono le nostre dosi, voi adeguatele.

Per la pasta
1.5 kg di farina "00"
7 uova (o 8 ... fate la metà rispetto alla farina)
acqua q.b.
un cucchiaio di olio evo
sale q.b.

Io ho fatto l'impasto in 2 volte... il primo a mano con 1 kg di farina e 5 uova, il secondo nella macchina del pane con 500 gr di farina e 2 uova.


 Impastate bene e lasciate riposare in tanto che preparate il ripieno

Per il ripieno
500 gr di pane gratuggiato
300 gr di formaggio gratuggiato
4/5 uova
prezzemolo q.b.
sale q.b.
acqua q.b. (o brodo vegetale)
aromi q.b.

Mischiate il tutto e fatelo diventare della consistenza e del gusto che più vi aggrada
Noi abbiamo fatto il ripieno "base" ... potete aggiungere mortadella o carne trita...


Adesso che avete preparato il ripieno via a preparare la sfoglia ... Io mi facevo il muscolo del braccio con la "nonna papera" e facevo i dischetti (la sfoglia l'ho fatta alla misura 2, non la + fine ma quella leggermente sopra), Smi confezionava i casoncelli ...




Nella foto vedete un coppapasta ma in realtà ho usato un bicchiere per fare i dischetti






Mettete un po' di ripieno nel vostro dischetto di pasta









Chiudete facendo aderire le estremità del dischetto








Sigillate bene con una forchetta (che vi da anche il tocco estetico ^_^)





Ed ecco i vostri casoncelli...


La pasta che avanza dai dischetti rilavoratela per una volta sola altrimenti poi è troppo dura, con gli avanzi degli avanzi ci abbiamo fatto delle tagliatelle ... Ecco tutta la nostra produzione :-)


La cottura dei casoncelli è facile e veloce ... mettete a bollire dell'acqua salata, appena bolle versateci i vostri casoncelli (le dosi variano dai 11 ai 13 per persona, noi di solito li mangiamo come piatto unico quindi facciamo 13 a porzione... se prevedete un secondo fate anche 8/9 a testa) ... dalla ripresa del bollore contate 10 minuti e i vostri casoncelli saranno pronti (+ sottile fate la pasta + veloce sarà la cottura, eventualmente assaggiate).
Servite conditi con burro fuso, salvia e abbondante parmigiano grattuggiato ^_^


12 commenti:

  1. Anche i casoncelli in casa??
    Wow Cla!
    Per me li fa mia suocera e li congela.
    Io li metto in freezer e, all'occorrenza, cuocio e mangio :)
    Condisco anche con pancetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi abbiamo fatto il contrario, li abbiamo fatti e poi distribuiti alle rispettive mamme :-)
      Il condimento con la pancetta è tipico dei casoncelli bergamaschi ^_^

      Elimina
  2. Spettacolari! Non gli ho mai assaggiati, ma so già che mi piacerebbero!!! Sgnafffff! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non li hai mai mangiati??? bisogna provvedere allora ^_^

      Elimina
  3. Non li ho mai mangiati ma quel ripieno deve essere proprio buono io ci aggiungerei anche un po' di mortadella!!!Che bonta'!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonissimi anche con la mortadella ma non ne avevamo in casa e poi c'è chi non la digerisce :-)

      Elimina
  4. oltre che essere buonissimi, è anche divertente farli! :)

    RispondiElimina
  5. Ciao!
    Non conosco questi casoncelli...ma sembrano davvero squisiti!!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tipici della mia zona, quindi molti non li conoscono :-)

      Elimina
  6. chi non ha mai mangiato casoncelli non sa cosa si perde!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già... sarebbero da esportare assieme allo strinù :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...